Category Archives: Uncategorized

COMPRAVENDITE IN CRESCITA, PREZZI IN CALO.

Published by:

In crescita le compravendite, in calo i prezzi nel 2017

Il mercato immobiliare continua a crescere per l’undicesimo trimestre consecutivo, mentre i prezzi degli immobili sono ancora in calo. Il settore delle abitazioni accelera nuovamente secondo l’ultimo report dell’Agenzia delle Entrate, segnando nel IV° trimestre 2017 un +6,3% tendenziale nel periodo ottobre-dicembre 2017, dopo oltre un anno di progressivo rallentamento. Firenze e Milano sono risultate le due grandi città con il maggior rialzo degli scambi, mentre Palermo, Bologna e Roma chiudono l’anno con il segno meno. In crescita anche le compravendite di cantine e soffitte (+12,2%), box e posti auto (+3,8%). Il trend positivo si conferma anche per il settore terziario-commerciale, in aumento del 9,2%, un incremento quasi doppio rispetto a quello registrato nel trimestre precedente, mentre il settore produttivo riduce la sua crescita, fermandosi a quota +2,8%.

Il mercato immobiliare continua a crescere per l’undicesimo trimestre consecutivo, mentre i prezzi degli immobili sono ancora in calo.

Fonte: Centro Studi Fiaip

I 5 ERRORI CHE IL PROPRIETARIO (VENDITORE) NON DEVE COMMETTERE.

Published by:

Molti proprietari, che mettono in vendita il loro immobile, commettono errori gravissimi che rischiano di rallentare la vendita o di ostacolarla totalmente, precludendosi eventuali trattative e/o interessamenti da parte dei potenziali Clienti. 

Vediamo insieme…

Spessissimo durante gli appuntamenti di visita degli immobili in vendita, insieme ai potenziali acquirenti, mi sono trovato in situazioni in cui il proprietario stesso involontariamente ha ostacolato la vendita del proprio immobile.

Nonostante il buon lavoro svolto dall’agenzia immobiliare (…sia in acquisizione, che in ufficio al fine di reperire un cliente interessato a visionare l’immobile, sia durante l’appuntamento di visita…) molto spesso sono i proprietari a “danneggiare le trattative” e talvolta le loro azioni o una parola di troppo, possono avere un impatto negativo sull’andamento dell’appuntamento di vendita.

I proprietari di casa hanno ahimè “il potere di influire negativamente” sull’esito delle trattative.

Nel corso della professione infatti, confrontando molti appuntamenti effettuati, ho analizzato con attenzione alcuni degli errori più frequenti che possono esser commessi dai proprietari di casa e che andrebbero assolutamente evitati.

 

Ecco i 5 errori che andrebbero assolutamente evitati:

1) PROPRIETARI PRESENTI QUANDO L’AGENTE IMMOBILIARE ACCOMPAGNA POTENZIALI ACQUIRENTI: Ebbene si, i proprietari dovrebbero accogliere agente immobiliare e i potenziali clienti e poi sparire! Dovrebbero lasciar fare tutto al proprio consulente immobiliare senza interferire nè descrivere l’immobile. Le statistiche dimostrano che gli immobili visitati senza la presenza dei proprietari vengono venduti in tempi più veloci e con molta più facilità. È questo vale anche per la presenza dei bambini e degli animali domestici.

La tranquillità prima di tutto. Sembra banale ma a volte gli agenti immobiliari, per paura di risultare maleducati, non riescono a chiedere al venditore di NON ESSERE PRESENTE DURANTE LA VISITA oppure di salutare gli ospiti e rimanere in soggiorno a leggere un buon libro sul divano, anziché seguire passo passo i visitatori e l’agente immobiliare (in tutte le stanze come un segugio). Chi vende è convinto che, dal momento che nessuno meglio di lui conosce la casa che sta vendendo, la sua presenza e le sue parole siano fondamentali per la riuscita delle trattative. Non è così! La presenza del venditore è d’intralcio e, a volte, crea anche un clima di tensione dove il compratore, a disagio, non si sente libero di esprimere opinioni al proprio consulente immobiliare. Il cliente acquirente deve essere libero di godersi, con calma ed assoluta tranquillità, la visita. In più si percepisce l’urgenza o la necessità di vendere… Lasciate fare al vostro agente immobiliare!!!

2) NON FIDARSI DEL PROPRIO CONSULENTE IMMOBILIARE:  Una cosa è fondamentale: un proprietario che ha deciso di vendere la casa di una vita e si affida ad un agente immobiliare ha deciso che quella persona è il PROFESSIONISTA perfetto per riuscire nello scopo. È molto importante quindi, a mio avviso, fidarsi e affidarsi, ascoltare attentamente ogni consiglio di chi ogni giorno ha a che fare con il mercato immobiliare, con le banche, con i clienti acquirenti/venditori e con gli immobili. La vendita avviene anche grazie alla perfetta sinergia tra chi vende l’immobile e il consulente immobiliare di fiducia; tale sinergia viene percepita anche dai clienti acquirenti ed il clima della visita sarà sicuramente più disteso. Agente immobiliare e Clienti (acquirenti e venditori) INSIEME fianco a fianco per raggiungere l’obiettivo della compravendita.

3) DARE L’IMMOBILE IN VENDITA A MOLTE AGENZIE: Spesso i proprietari venditori si affidano a decine di agenzie immobiliari tentando la sorte con chiunque, sperando di amplificare le possibilità di vendita e sperando che qualcuno accompagni finalmente un cliente che compri! …Purtroppo non è così…. anzi!!

Scegline solo uno! L’Agente Immobiliare scelto deve diventare un importante PUNTO DI RIFERIMENTO, colui che INSIEME A VOI pianifica la giusta strategia di marketing, una pubblicità mirata e su misura per il vostro immobile, colui che saprà consigliarvi passo dopo passo nel delicato percorso di compravendita, colui che vi riporterà con esattezza i feed-back e le sensazioni dei clienti che visiteranno la casa. E se scegli decine di agenzie tutto ciò non può essere fatto.

4) TRASCURARE L’ALLOGGIO: Un errore troppo comune purtroppo… i proprietari pensano di vendere l’immobile con semplicità ma soprattutto senza fare niente per mettere la casa in mostra e per valorizzarla. Niente di più sbagliato! Le case devono essere amate, vissute,  devono essere preparate alla vendita e ad ogni singolo appuntamento che potrebbe essere quello decisivo. L’alloggio deve essere presentato nel suo vestito migliore, tirato a lucido, imbiancato perfettamente, illuminato, ripulito e profumato. Deve essere preparato per un appuntamento importante! (Su questo punto ho scritto un articolo intero che trovi sul mio blog).

5) SCEGLIERE UN PREZZO SBAGLIATO: La maggior parte dei proprietari (venditori) chiede di mettere in vendita la proprietà ad un prezzo superiore a quello di valutazione del consulente immobiliare “per testare il mercato” oppure per “vedere se si trova un amatore” perchè “tanto a scendere siamo a tempo“….. Niente di più sbagliato! Le statistiche dimostrano che le prime settimane di promozione in vendita, sono quelle in cui l’immobile immesso sul mercato riscuote maggior interesse e riceve più visite/telefonate dai Clienti interessati. Se l’immobile viene messo in vendita ad un prezzo sbagliato (fuori prezzo di mercato) i potenziali acquirenti  passano oltre, cercando offerte più realistiche, più interessanti e a prezzi vantaggiosi. Inoltre sarai poi costretto ad abbassare drasticamente il prezzo del tuo immobile una volta che necessiterai di venderlo in tempi brevi. Il consiglio che mi sento di dare è quello che il prezzo a cui un venditore vorrebbe vendere la casa deve fare i conti con un giudice inattaccabile: IL MERCATO. E poi attenzione……la prima cosa che imparano i clienti acquirenti è IL PREZZO. Chi compra conosce i prezzi meglio di chiunque altro, anche meglio di te, ed effettua paragoni mentali immediati con altri immobili simili sin dal primo minuto della visita.

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui social!

Per informazioni o consulenze di compravendita scrivimi senza impegno a: matteo@immobiliarenencioni.it

Matteo Nencioni – esperto in compravendite, contrattualistica e specializzato in vendita di immobili

IL DIRITTO ALLA PROVVIGIONE: ATTENZIONE AI MEDIATORI ABUSIVI!

Published by:

 

IL DIRITTO ALLA PROVVIGIONE: ATTENZIONE AI MEDIATORI ABUSIVI! 

L’agente immobiliare è colui che mette in relazione due o più parti per la conclusione di un affare.

L’agente immobiliare deve essere imparziale “superpartes” e deve operare a favore di entrambe le parti. Proprio per tale motivo riscuote una provvigione economica, al momento della conclusione di un affare, sia dalla parte acquirente che dalla parte venditrice.

ATTENZIONE!!! il mediatore per aver diritto alla provvigione, deve essere regolarmente iscritto al ruolo presso la Camere di Commercio. Quindi fate molta attenzione ai così detti “abusivi” …l’agente immobiliare si può definire tale solo se regolarmente iscritto al ruolo e solo in tal caso può svolgere legittimamente l’attività di mediazione, quindi pretendere il pagamento della provvigione.

Vi consiglio vivamente al momento del conferimento dell’incarico, di chiedere a vostro agente immobiliare di riferimento, il numero d’iscrizione al ruolo e la polizza assicurativa obbligatoria per poter svolgere correttamente la professione.

L’agente immobiliare si può definire tale solo se regolarmente iscritto al ruolo e solo in tal caso può svolgere legittimamente l’attività di mediazione, quindi pretendere il pagamento della provvigione.

Vi invito a stare molto attenti a chi s’improvvisa “mediatore” e non detiene i requisiti per poter svolgere regolarmente questa attività! E denunciate alle autorità competenti i mediatori abusivi. Colui che non è regolarmente iscritto al ruolo alla camera di commercio NON E’ un agente immobiliare e NON ha diritto alla provvigione.

Con il Consiglio Fiaip Pisa (federazione italiana agenti immobiliari professionali) del quale ricopro la carica di Vice Presidente interprovinciale, ci siamo battuti molto contro i mediatori abusivi nella tutela dei Clienti. Un agente immobiliare Fiaip è regolarmente iscritto al ruolo.

Per qualsiasi dubbio o informazione contattatemi: matteo@immobiliarenencioni.it

Matteo Nencioni – Agente Immobiliare FIAIP Professionale.

1

 

COMPRARE CASA? ORA COSTA LA META’ DI 10 ANNI FA…

Published by:

Comprare casa? Ora costa la metà rispetto a dieci anni fa

Le previsioni 2018 del Centro Studi Fiaip e degli esperti pubblicate sul Corriere della Sera.

Prezzi stabili o in leggera risalita, mutui ancora ai minimi, più compravendite e revival dell’acquisto da investimento. Sono queste le previsioni per il mercato immobiliare 2018 pubblicate sull’inserto economico del Corriere della Sera ne “L’Oroscopo del mattone”  a cui ha contribuito anche il Centro Studi Fiaip.

Ad incidere secondo gli esperti un mix di fattori che ha caratterizzato il costante incremento delle compravendite nel 2017 e ha portato ad un ulteriore aumento delle transazioni nelle grandi città: il bilancio dovrebbe essere chiuso (i dati definitivi dell’Agenzia delle Entrate arriveranno a marzo) attorno alle 550 mila transazioni, con un incremento di circa del 5% rispetto al 2016.

Il bilancio delle compravendite 2017 si aggira attorno alle 550 mila transazioni, con un incremento di circa del 5% rispetto al 2016.

Sebbene ancora oggi il settore non possa contare su un allentamento della pressione fiscale sugli immobili diversi dalla prima casa. Le previsioni prevalenti parlano di prezzi fermi o in lieve aumento nelle grandi città e transazioni ancora caratterizzate dal segno più.

Fonte: Corriere della Sera e Centro Studi Fiaip.