Tag Archives: casa

SFRUTTA I CINQUE SENSI PER VENDERE MEGLIO

Published by:

I CINQUE SENSI POSSONO AIUTARTI ENORMEMENTE NELLA VENDITA DELLA TUA ABITAZIONE. LO SAPEVI?

I cinque sensi sono fondamentali per presentare al massimo il tuo immobile e in questo articolo vi spiego come.

Noi tutti conosciamo benissimo i cinque sensi:

Gusto, Olfatto, Udito, Vista, Tatto.

In base a ricerche effettuate su immobili compravenduti e in base alle numerose esperienze vissute in prima persona nella mia professione di AGENTE IMMOBILIARE, vediamo adesso insieme com’è possibile fare riferimento ai cinque sensi al fine di presentare al meglio un immobile e venderlo/affittarlo più velocemente possibile, senza aspettare che si svaluti.

Analizziamoli uno ad uno e vediamo insieme come possono essere utili a realizzare una vendita perfetta, riducendo turisti immobiliari e andando a stuzzicare la curiosità del cliente giusto.

GUSTO

GUSTO: Hai un appuntamento di visita? Fai bella la tua casa! A tutti piace il BELLO, tutti abbiamo un  GUSTO e siamo attratti da ciò che si presenta bene, soprattutto al primo incontro.

Ecco perchè è importante “rendere attraente la propria casa”, sia prima di scattare delle foto (che andranno sui vari portali immobiliari e sulle riviste del settore) ma soprattutto prima di un appuntamento di visita con un potenziale acquirente.

Fai indossare alla Tua casa il “suo vestito  migliore” e rendila perfetta sin dal primo appuntamento. Anzi, rendila impeccabile!

OLFATTO

OLFATTO: Fare pulizia, eliminare cattivi odori!  L’olfatto, il più importante dei sensi… Ricordati che i profumi e gli odori evocano ricordi e sensazioni piacevoli.

Se l’immobile è vuoto da anni, disabitato da poco o abitato da molto, poco importa. E’ essenziale che l’alloggio sia ben pulito e profumato. E’ molto importante arieggiare bene le stanze prima di ogni appuntamento di visita, aprire tutte le finestre per far cambiare aria, pulire bene ogni stanza al fine di rendere l’ambiente fresco.

Inoltre è fondamentale togliere tracce di muffa e umidità semmai fossero presenti all’interno dei locali. Infine, se si possiedono animali domestici, sarebbe opportuno nascondere le cassettiere dei bisogni, pulire bene arredi e locali da peli, pelucchi e oggettistica dei nostri amici a quattro zampe.

Consiglio vivamente, prima di ogni appuntamento, di accendere candele profumate ed evitare di preparare da mangiare (sughi, fritti e dintorni sono deleteri!!!) sui fornelli… a meno che non si tratti di pane fresco fatto in casa o torte: il profumo del pane e dei dolci suscita piacevoli sensazioni nel visitatore e lo fa sentire subito a CASA!

UDITO

UDITO: L’effetto del rumore e della musica. Vediamo che cosa è importante. Se possibile è meglio evitare di far visitare l’immobile in orari dove non vi sono rumori fastidiosi provenienti da scuole, palestre e dintorni, cantieri attivi.

E’ estremamente importante far visitare l’alloggio in tranquillità, senza fonti di disturbo, senza rumori noiosi, senza bambini che giocano, cani che abbaiano o animali domestici che corrono per casa.

La tranquillità dell’appuntamento di visita è un fattore determinante anche nella scelta. Il cliente deve poter valutarela casa con assoluta tranquillità!

Il mio consiglio è quello di evitare anche tv o apparecchi elettronici accesi…magari lasciati ad alto volume. La cosa migliore quella di mettere un po’ di buona musica in sottofondo (magari meglio se soft/ambiente tipo lounge o jazz) …l’ambiente che si crea è davvero piacevole.

P.S. TI CONSIGLIO DI LEGGERE IL MIO CAPITOLO SPECIFICO SU “LA MUSICA PER VENDERE CASA”

VISTA

VISTA: L’immobile deve colpire sin dal primo istante. E’ estremamente importante presentare al meglio la casa: il cliente deve vederla subito al top, dobbiamo evidenziarne i pregi da subito, nei primi istanti della visita. La luminosità è un fattore determinante!!!

Aprire le finestre, soprattutto nelle migliori ore del giorno ed accendere ugualmente tutte le luci dei locali. Inoltre il mio consiglio è quello di sgombrare le stanze da cose inutili e ingombranti, spersonalizzare togliendo immagini, santini, calendari, gagliardetti sportivi e foto che richiamano la vita o il pensiero politico/sociale di chi abita/abitava l’alloggio.

Infine è estremamente importante togliere di giro i giochi dei bambini e gli oggetti dedicati agli animali domestici.

TATTO

TATTO: Il visitatore deve toccare con mano gli spazi senza la pressione del padrone di casa! Fondamentale che il cliente, soprattutto alla prima visita, riesca a “toccare con mano” gli spazi dell’immobile che sta valutando di acquistare, magari gli arredi presenti, visionando attentamenteil tutto senza sentirsi “il fiato sul collo” del padrone di casa.

Se vi affidate ad un ottimo professionista agente immobiliare, lasciate che sia lui a condurre la visita

* * *

Ricordati sempre di stimolare i 5 sensi per ottenere il massimo dalla visita della tua casa in vendita o in affitto!

Al fine di presentare in maniera eccellente l’immobile e ottenere un maggior numero di visite da parte di potenziali clienti, il mio consiglio è quello di affidarvi ad un home stager professionista. ù

L’home staging è l’arte di valorizzare una casa, prepararla alla vendita migliorandone l’immagine e l’appetibilità sul mercato. Spesso bastano pochi accorgimenti per ottenere un grande effetto!

Personalmente ho rapporti di collaborazione con alcune home-stager professioniste ed i risultati che si ottengono con un minimo investimento vi assicuro che sono massimi. Per maggiori informazioni contattami personalmente!

Matteo Nencioni – Agente immobiliare professionista – Specializzato nel vendere case e prepararle alla vendita. Se vuoi una consulenza personalizzata per ottenere il massimo dalla tua vendita contattami. Contatti: tel. 0587 488136 – matteo@immobiliarenencioni.it

ASSICURAZIONI PER LA CASA

Published by:

POLIZZE E TUTELE PER I PROPRIETARI DI CASA, PER GLI AFFITTI E PER GLI INQUILINI.

Ho scelto di fare quattro chiacchiere con il mio assicuratore di fiducia Cristian Corsi di GENERALI ITALIA S.p.A. per scoprire, con il suo aiuto, quali possono essere le interessanti soluzioni assicurative che tutelano al meglio chi ha comperato casa, chi deve affittarla, oppure gli inquilini stessi.

Spero che i suoi consigli vi possano essere utili, buona lettura!

Cristian Corsi – Consulente Assicurativo Generali Italia – Agenzia di Calcinaia (Pisa)

Cristian, quale polizza consiglieresti a chi ha acquistato casa?

Consiglierei una polizza multirischio a tutela dell’Abitazione, dei beni in essa contenuti e della Famiglia.

Con questo tipo di polizza infatti, è possibile proteggersi dai principali imprevisti che possono presentarsi nella vita di ogni giorno, come l’incendio, l’esplosione, il terremoto, gli eventi atmosferici, gli atti vandalici, il furto ma anche la responsabilità civile.

La tutela per la responsabilità civile è molto importante poichè tiene indenne il nucleo familiare dalle conseguenze economiche di danni involontariamente cagionati a terze persone, dentro e fuori Casa.

Quale polizza consiglieresti al proprietario che vuol affittare casa?

Per prima cosa gli consiglierei vivamente di assicurare al meglio il proprio immobile come descrivevo nella risposta precedente.

La Casa è un bene di primaria importanza, spesso rappresenta un obiettivo raggiunto, una vita di sacrifici, la nostra intimità; proprio per questo il pensiero che tutto possa andare in fumo in un attimo, mi spaventa molto.

L’unica cosa che mi sentirei di aggiungere a questo tipo di copertura assicurativa è, se l’abitazione fosse arredata con arredi del proprietario, servirebbe una specifica garanzia che protegga quest’ultimo da eventuali danni arrecati all’inquilino (ad esempio un incidente casalingo causato dalla caduta di un lampadario, di una mensola, di una liberia o semplicemente dalla rottura di una sedia mal concia che fa cadere l’affittuario a terra, ecc..)

Come può tutelarsi invece un inquilino? Che cosa è il rischio locativo?

Il codice civile prevede che il locatario (colui che è in affitto), restituisca il bene ricevuto in locazione (Casa) in condizioni pari a quelle del momento della consegna, salvo il normale deperimento d’uso. Questo in due parole si chiama “Rischio Locativo”.

Proprio per questo l’inquilino che arreca danni alle mura del proprietario e/o ai vicini, è tenuto a pagare, di tasca propria, il risarcimento del danno causato del sinistro.

Tale situazione talvolta può costringere l’inquilino ad indebitarsi fortemente per risarcire il danno. E’ a mio avviso fortemente consigliato delegare tale rischio a una Compagnia Assicurativa che provvederà per lui ad adempiere al risarcimento.

Indicativamente che costi ha una polizza del genere?

Più che di costo, parlerei di investimento. Investimento in serenità, NON AVERE il timore, lo stress, il pensiero assillante di dover ricorrere ai propri risparmi, vanificando tutti gli sforzi fatti, credo che sia importante.

Ad ogni modo mediamente, una buona copertura rischio locativo, si aggira intorno agli 80/120 euro all’anno. Invece, quella per un’Abitazione di proprietà, parte dai 150 euro all’anno.

Ad incidere sul premio di polizza, sono i metri quadri dell’immobile, il valore del contenuto e le garanzie richiamate. Alcune compagnie assicurative, agevolano il cliente frazionando senza costi tale investimento.

La casa è un bene prezioso, in linea di massima quali sono le polizze per tutelarsi al meglio?

Si, è vero, la CASA è il bene materiale più importante che abbiamo. Per rispondere a questa domanda, ti riporterei al primo punto. Reputo infatti la polizza multirischio la più indicata.

A completamento delle garanzie sopra elencate, aggiungerei quella Terremoto e Alluvione. Purtroppo ci stiamo tutti accorgendo che la terra sta cambiando: bombe d’acqua, terremoti, temporali violenti e improvvisi sono sempre più frequenti; è importante tutelarsi.

Possiamo aggiungere altre “ciliegine sulla torta”, con garanzie facoltative ma non per questo meno importanti, come l’assistenza di un artigiano anche di domenica o nei giorni festivi e la tutela legale, per avere così a disposizione un serbatoio da dove attingere, al fine di far fronte alle spese accidentali rese necessarie da controversie che riguardano la vita privata.

Per concludere quali sono i consigli che daresti ad un cliente che ha comprato casa?

Gli consiglierei di godersi la Casa, perché oggi riuscirci non è affatto scontato.

Inoltre gli consiglierei vivamente di tutelare la propria CASA con una buona polizza che copra le sue esigenze primarie, così da permettergli di vivere il presente con serenità e tranquillità.

Per qualsiasi consulenza, delucidazione o semplicemente per un preventivo non esitate a contattarmi: tel. 333/4227360 – email: cristiancorsi.generali@gmail.com

Un ringraziamento a Cristian Corsi per essersi professionalmente prestato a rispondere alle mie domande ed ai dubbi di voi assidui lettori di questo blog!

Matteo Nencioni – Agente Immobiliare – Specializzato in Compravendite e Valorizzazione Immobiliare di immobili in provincia di Pisa.

Matteo Nencioni – Agente Immobiliare Fiaip

L’AMATORE NON ESISTE!

DEVI VENDERE CASA E SEI IN ATTESA DELL’AMATORE? TI SVELO UN SEGRETO, L’AMATORE NON ESISTE!

Quante volte, durante un appuntamento con i proprietari di una casa da mettere in vendita, ho sentito affermazioni come queste:

  • Non siamo con l’acqua alla gola
  • Non abbiamo fretta
  • Non siamo sotto un ponte
  • A scendere siamo in tempo
  • Non vogliamo svendere
  • A prezzo basso siamo capaci anche noi

Oppure, la frase più classica: “Per comprare la nostra Casa serve l’amatore!”

Un sacco di obiezioni che conosco a memoria ormai. E che comprendo molto bene se analizzo la situazione vista dalla sola parte dei proprietari.

Ti svelo un segreto, ma non dirlo a nessuno….

L’AMATORE NON ESISTE!

Lo so, devi vendere casa, la TUA CASA… E non vendi proprio la casa ma il sudore, il sacrificio di anni, i sogni e tutta la vita che c’è dentro quelle mura. Lo capisco bene e lo rispetto tantissimo.

Tutto questo non interessa ai potenziali clienti acquirenti. In questo delicato e veloce mercato immobiliare, l’offerta di case in vendita è notevolmente più alta della domanda. Quindi i clienti acquirenti, che cercano una nuova situazione abitativa, hanno la possibilità di visionare varie soluzioni che il mercato gli offre. E’ vero, la casa perfetta non esiste o meglio è altamente improbabile trovarla (a meno che non si disponga di un budget illimitato) ma si può scegliere una casa che racchiuda più caratteristiche possibili di cui si ha bisogno in quel momento, rispettando il budget prefissato.

Attenzione: il potenziale acquirente si decide (e compra) solamente quando la casa, oltre a rispecchiare la maggior parte delle sue esigenze, viene proposta in buone condizioni, conforme urbanisticamente e catastalmente ma soprattutto ad un “corretto valore di mercato” e nei più probabili “indici di vendibilità”.

Il “corretto valore di mercato” (ovvero il reale prezzo di compravendita) è dato dall’incontro tra domanda e offerta, questo da sempre, come l’economia insegna. Ecco perché la valutazione di un immobile è importante che sia effettuata tenendo conto degli attuali e veri INDICI DI VENDIBILITA’.

E che cosa sono gli indici di Vendibilità?

Sono dei termometri che misurano il mercato ed i prezzi degli immobili simili (o aventi simili caratteristiche) realmente compravenduti negli ultimi 6-8 mesi. I prezzi del venduto sono un dato certo e incontrovertibile. Sono un parametro non interpretabile: il mercato è un giudice insindacabile.

Ogni casa è unica nella propria zona, nel proprio paese, nel proprio comune, nella propria regione. Ogni casa è UNICA ed IRRIPETIBILE… nel mondo! Non esiste la sfera di cristallo per stimarne il reale valore al centesimo di euro, esistono strumenti qualificati (dei quali solo noi agenzie immobiliari siamo in possesso) per valutare ed inquadrare – in una corretta “forbice di vendibilità” – la tua CASA da mettere in vendita.

Le stime non si fanno a sentimento o controllando su internet a quanto viene proposto l’appartamento del proprio vicino. Esistono dati certi e comparabili tangibili per poter valutare i beni immobili.

Un buon consulente immobiliare deve conoscere molto bene la zona ove opera e deve dimostrarti, con strumenti validi, comparazioni oggettive e veritiere, a quanto sono stati realmente venduti immobili simili al tuo, nell’ultimo semestre. Tali valori poi vanno corretti in base alle caratteristiche dell’immobile che stiamo stimando.

I prezzi del venduto sono un dato incontrovertibile: il mercato è un giudice insindacabile.

Premetto, il prezzo lo sceglie SOLO e solamente il proprietario. Noi agenti immobiliari siamo i portavoce del mercato. Vogliamo vender cara la pelle di casa tua, sostenere il prezzo con tutte le nostre forze ma abbiamo una grossa responsabilità, quella di far effettuare un acquisto corretto e ponderato ai nostri -Clienti acquirenti ed una corretta vendita ai nostri Clienti venditori: siamo interpreti del mercato immobiliare, siamo coloro che devono far incontrare la giusta domanda con la giusta offerta.

Scegliere un prezzo troppo elevato rispetto al normale mercato del compravenduto, farà perdere del tempo a tutti.

Troppo spesso però mi imbatto in proprietari che mi dicono sempre le stesse frasi: “Non sono con l’acqua alla gola!” oppure “Non ho bisogno di vendere” o ancora “A scendere di prezzo siamo sempre in tempo”. Queste persone purtroppo non hanno una concreta necessità di vendere e spesso valutano la loro casa “a sentimento”, non tenendo conto dell’andamento del mercato. Tutto questo alla disperata e continua ricerca dell’amatore. Ma…

L’amatore non esiste!

Esistono invece Persone realmente interessate a comprare un alloggio, purché presentato ad un corretto prezzo di mercato. Queste persone vedranno altre case oltre la tua. Ecco perché è importante che l’alloggio venga presentato sin da subito nel migliore dei modi (leggi l’articolo valorizzazione immobiliare) ma soprattutto ad un prezzo coerente con i valori di mercato.

Il prezzo corretto serve ad evitare che la tua casa venga “usata” (inconsciamente) dai probabili acquirenti, per valutarne quindi comprarne poi altre, presentate ad un corretto prezzo di mercato. Ricorda che i clienti acquirenti che hanno visionato il tuo immobile ad un prezzo “fuori mercato” non esisteranno più quando sarai costretto ad abbassare le pretese economiche per vendere davvero.

Devi vendere casa? Lo so, anche tu prima di incaricare un agente immobiliare per effettuare una corretta valutazione, avrai navigato sul web alla ricerca di alloggi simili o per scovare la casa messa in vendita dal vicino, per capire “quanto chiedono” o semplicemente per curiosare che prezzo hanno deciso. L’ho fatto anch’io personalmente per vendere l’auto, confrontando la mia macchina con le altre già messe in vendita aventi anno di immatricolazione e km simili alla mia. Ma qui si parla di ben altro! E una casa ha bisogno di un vero professionista del settore per esser correttamente valutata e ben presentata ai clienti.

Ti svelo un altro segreto…

I VERI PREZZI DI VENDITA NON SONO I PREZZI DI PUBBLICITÀ!

Mi spiego meglio.

E’ vero, ogni casa ha una sua storia ed suo prezzo. Se vedi sui portali immobiliari specifici la pubblicità di vendita di una casa con caratteristiche molto simili alla tua, il prezzo a cui viene proposta non corrisponde mai al prezzo a cui viene venduta! Nel 98% dei casi viene poi venduta ad un prezzo nettamente più basso, spesso anche del 15-25% in meno rispetto al prezzo iniziale. Talvolta gli annunci immobiliari campeggiano per mesi o anni sul web fino a che (dopo vari ribassi ed adeguamenti di prezzo) non si allineano ai parametri di mercato. Ed è proprio in questo momento che, in poco tempo, vengono venduti!

Il cliente esiste sempre, l’amatore non esiste mai. Per questo i prezzi devono essere in linea con il mercato reale di riferimento

E’ importante evitare di far bivaccare per mesi una casa in pubblicità. Questo è molto dannoso per i proprietari e rischia di far perdere loro dei soldi (la casa si svaluta, mese dopo mese, se rimane per molto invenduta) e interessanti opportunità (i probabili acquirenti sono treni che non ripasseranno più quando sarai costretto ad abbassare il prezzo per vendere).

Immettere sul mercato un alloggio con un corretto prezzo di vendita equivale a realizzare delle ottime e sane fondamenta su cui strutturare la compravendita.

Affidati ad un agente immobiliare professionale per la corretta valutazione della tua casa. Le stime fatte “a sentimento” non servono, non corrispondono al vero, ti fanno perdere solo tempo alla disperata ricerca dell’amatore …che non esiste.

P.S. …Sì, la foto del quadro dei signori che si baciano l’ha scattata uno dei nostri fotografi in una casa che stavamo preparando alla vendita, d’altronde il cuore nel nostro lavoro ce lo mettiamo SEMPRE! 😉

Sono MATTEO NENCIONI Agente Immobiliare specializzato in valutazioni immobiliari e valorizzazione di case da vendere nella provincia di Pisa. Se vuoi stimare correttamente il tuo immobile evitando che con il tempo si svaluti e rimanga invenduto, contattami: 0587 488136 – matteo@immobiliarenencioni.it 

NOVITA’ PER ACQUISTO CASE DAL COSTRUTTORE

Published by:

LA NOVITA’ 2019: IL CONTRATTO PRELIMINARE PER IMMOBILI IN COSTRUZIONE DOVRA’ ESSERE EFFETTUATO DAL NOTAIO.

Con il Dlgs 14/2019 si introducono nuove regole per la compravendita di immobili in costruzione cioè di immobili per la cui costruzione sia stato richiesto il permesso da costruire e che siano ancora da edificare, oppure la cui costruzione non risulti ancora ultimata, cioè in uno stadio tale da non consentire il rilascio del certificato di abitabilità. Le nuove norme entrano in vigore dal 19 marzo 2019.

In particolare da tale data , il contratto preliminare ( o qualsiasi altro contratto) avente ad oggetto un immobile da costruire, deve essere stipulato a mezzo di atto pubblico o per scrittura privata autenticata (ovvero attraverso il notaio)

Le conseguenze del mancato rispetto della normativa in oggetto portano alla nullità del contratto stesso.

Le norme previste dal decreto legislativo 122/2005, in materia di rilascio della fidejussione da parte del costruttore per “ edifici da costruire”, restano pienamente vigenti .

Una maggior tutela prevista per gli acquirenti.

Matteo Nencioni – Agente di affari in mediazione immobiliare